Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: na in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\plugins\newsletter\plugin.php on line 674
Aixtud « associazione italiana per la tutela dei disabili e dei diritti
Aixtud
13nov/180

Il rilancio della FISH Puglia

12 novembre 2018 @ 16:34 - Società

Contorno della Puglia, affiancato dal marchio della FISH«Oggi si è data prova di coesione associativa e di volontà specifica da parte di tutte le Associazioni presenti di volersi identificare nella grande famiglia della FISH. Sono convinto che ci siano tutte le condizioni non solo per rilanciare la Federazione in Puglia, ma anche per pianificare, concordandone princìpi e valori, quelle necessarie politiche che avranno sicuramente un impatto positivo sui cittadini pugliesi. Sono dunque orgoglioso di avere partecipato all’Assemblea perché ho notato in ogni singolo intervento serietà, competenza e soprattutto voglia di riscatto e di rilancio».
Così, un soddisfatto Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), ha commentato la propria partecipazione all’assemblea definita “di rilancio” della FISH Puglia, svoltasi il 10 novembre a Bari. A rappresentare la Federazione Nazionale, insieme a Falabella, vi erano anche Salvatore Nocera, presidente del Comitato dei Garanti e Francesco Diomede, componente della Giunta Nazionale.

«Grande è stata la partecipazione – sottolinea ancora Falabella -, da parte di Associazioni Regionali, di rappresentanze regionali delle maggiori Associazioni Nazionali e anche di piccole organizzazioni territoriali, che tutte si sono confrontate su svariati temi riguardanti l’intero mondo della disabilità in Puglia. Posizioni diverse, contenuti diversi, che hanno portato l’intera platea a discutere, anche animatamente. Un dibattito, questo, necessario e indispensabile per giungere alla condivisione di rilanciare non solo la Federazione in Puglia, attraverso il Congresso Elettivo del prossimo anno, ma anche di far propria un’azione politica da proporre alle Istituzioni Regionali e Territoriali».
Con analoghi toni soddisfatti si è espresso il presidente uscente Marcello Stefanì, riscontrando, in molti degli interventi, «non solo la conferma di un dato importante, ovvero la reale consistenza sul territorio della FISH Puglia, ma soprattutto la condivisione del percorso da intraprendere nel prossimo futuro. Due, quindi, sono state le parole chiave emerse all’Assemblea di Bari: unità di intenti e spirito di collaborazione e coesione».

L’Assemblea, dunque, ha deciso di nominare una Commissione che avrà appunto come obiettivi quello di rilanciare la Federazione e di costruire il prossimo Congresso Elettivo delle cariche che si terrà il 22 giugno del nuovo anno sempre a Bari, presso la sede della Federazione. A coordinarlo sarà il presidente uscente Stefanì e a comporlo saranno rappresentanti di ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), CAPITSuperamento HandicapBarriere al VentoAIXTUD (Associazione Italiana per la Tutela Disabili).

Da ricordare infine che all’Assemblea erano presenti le rappresentanze regionali di ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi), AIAS (Associazione Italiana Assistenza Spastici), AIPD (Associazione Italiana Persone Down), AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), AISTOM (Associazione Italiana Stomizzati), ANFFAS, ANGSA, Associazione Italiana Sindrome X Fragile, CAPIT, ENIL (European Network on Independent Living), FAIP (Federazione Italiana Associazioni Paratetraplegici), FINCOPP (Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico) e UNITALSI (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali), insieme ad Associazioni Regionali come Superamento Handicap di Cerignola (Foggia), Il vento oltre le vele di Lecce, AIXTUD, Autismo Insieme e Uniti per i Risvegli.
Hanno inoltre manifestato la loro disponibilità a iniziare o a proseguire un percorso di condivisione dei princìpi e dei valori della FISH, organizzazioni come Le ragioni del cuore di Lucera e Foggia, nonché l’APMAR (Associazione Persone con Malattie Reumatiche), assenti giustificati all’Assemblea di Bari. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: puglia@fishonlus.it.

Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2018/11/12/il-rilancio-della-fish-puglia/

25set/180

Inclusione scolastica: un sondaggio per migliorare la situazione

24 settembre 2018 @ 12:16 - Studio

In primo piano mani alzate di alunni, sullo sfondo immagine sfuocata di un'insegnante«Scuola: purtroppo è sempre emergenza disabilità»: lo aveva denunciato con forza qualche giorno fa la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), su queste stesse pagine, seguita a ruota dall’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o relazionale), che alla stessa FISH aderisce.
Ora la Federazione torna a dare piena visibilità alla questione, tramite un’azione estremamente concreta, che potrà essere estremamente utile in vista dei continui confronti di queste settimane con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.
Si tratta di un sondaggio anonimo rivolto alle famiglie e composto di undici domande, che merita certamente il maggior numero di risposte possibili, oltre a una capillare diffusione.

L’iniziativa viene presentata così dalla FISH: « Si è avviato un nuovo anno scolastico, ma sembra che la reale data di inizio per molti alunni e alunne con disabilità non sia la stessa dei loro compagni. Ancora una volta. La nostra Federazione, purtroppo, raccoglie quotidianamente segnalazioni, denunce, notizie in cui ricorrono: ritardi nell’assegnazione di insegnanti di sostegno, assenza di assistenti all’educazione o alla comunicazione, lacune nell’assistenza igienica. Tutti elementi che incidono negativamente sulla reale inclusione scolastica. Il confronto politico e istituzionale verso il Ministero dell’Istruzione è costante con una pressione da parte nostra affinché quei diritti siano esigibili. Per potenziare dunque l’azione ulteriormente, chiediamo l’aiuto, la vicinanza e la testimonianza delle famiglie degli alunni con disabilità e per questo, anche grazie al supporto tecnico dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), abbiamo predisposto un agile sondaggio anonimo (undici domande) rivolto alle famiglie sul tema della reale inclusione scolastica. I dati raccolti verranno utilizzati soprattutto da un punto di vista politico: potranno cioè essere utilissimi nei confronti di queste settimane con il Ministero». (S.B.)

Per partecipare al sondaggio promosso dalla FISH, accedere a questo link.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@fishonlus.it.

Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2018/09/24/inclusione-scolastica-un-sondaggio-per-migliorare-la-situazione/

14set/180

Corsa a staffetta con esoscheletro, nel centro di Grosseto

13 settembre 2018 @ 17:22 - Autonomia

Manifesto dell'evento "Robotic Rewalk Race", Grosseto, 15 settembre 2018Già nota anche per l’innovativo progetto di turismo accessibile avviato a Marina di Grosseto e denominato Mare Tutto PoSSSibile, l’Associazione grossetana Tutto Possibile ha lanciato ora il Progetto Grosseto a tutta autonomia, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Grosseto e dell’ASL Sud Est Toscana.
Tale iniziativa prevede l’acquisto, da parte della ONLUS, di due esoscheletri marca Rewalk, da mettere gratuitamente a disposizione delle persone paraplegiche che abbiano i requisiti fisici per utilizzarli. In tal senso, dopo un periodo di training, messo a punto con la collaborazione dei fisioterapisti dell’ASL, adeguatamente formati all’insegnamento per l’uso dell’esoscheletro, i vari candidati potranno utilizzarlo per periodi mensili presso il proprio domicilio.

Per presentare il progetto alla popolazione del proprio territorio, Tutto Possibile ha deciso di organizzare un evento di grande richiamo, come quello che si terrà sabato 15 settembre (ore 16.45-18), intitolato Robotic Rewalk Race, gara ludico/sportiva tra persone con disabilità e “normodotati”, che animerà la centralissima Piazza Dante di Grosseto.
In sostanza, grazie al citato esoscheletro robotico, dieci persone con paraplegia, provenienti da tutta Italia, si misureranno in una gara a staffetta intorno alla piazza, scambiando il testimone con persone “normodotate” e componendo cinque squadre che si diversificheranno tramite i colori delle magliette.
Alla manifestazione presenzieranno tra gli altri il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, il direttore generale dell’ASL Sud Est Toscana Enrico Desideri e una delegazione di rappresentanza della Giunta Regionale della Toscana. (S.B.)

questo link è disponibile il programma completo dell’evento di Grosseto. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@tuttopossibileonlus.it.

Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2018/09/13/corsa-a-staffetta-con-esoscheletro-nel-centro-di-grosseto/