Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: na in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\plugins\newsletter\plugin.php on line 674
luglio « 2015 « Aixtud « associazione italiana per la tutela dei disabili e dei diritti
Aixtud
22lug/150

Una Consulta per i Lavoratori Disabili nei settori pubblici

Stefano - 21 luglio 2015 @ 10:39 - Lavoro

Particolare di giovane uomo in carrozzina al lavoro al computer««Un ottimo strumento, utile per l’accesso e l’integrazione nel mondo del lavoro delle persone con disabilità»: così il Coordinamento Nazionale Politiche per la Disabilità della CGILcommenta l’emendamento alla Riforma della Pubblica Amministrazione approvato in questi giorni alla Camera, che introduce per la prima volta nei settori pubblici la Consulta per i Lavoratori Disabili.
«Si tratta di uno strumento utile per l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità – sottolinea in tal senso Nina Daita, responsabile del Coordinamento Nazionale Politiche per la Disabilità della CGIL – grazie ai piani di azione mirati, che coinvolgono attivamente le amministrazioni pubbliche, i sindacati e le associazioni di categoria. È un importante passo in avanti sulla cui attuazione vigileremo». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: politichedisabilita@cgil.it.

Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2015/07/21/una-consulta-per-i-lavoratori-disabili-nei-settori-pubblici/

22lug/150

La condizione delle persone con Malattia Rara

Stefano - 21 luglio 2015 @ 11:22 - Salute

Logo del Rapporto presentato il 23 luglio 2015 da UNIAMO-FIMRNel corso dell’evento significativamente intitolato MonitoRAREUNIAMO-FIMR, la Federazione Italiana Malattie Rare, presenterà il 23 luglioRoma (Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, ore 10),  il Primo Rapporto sulla condizione delle persone con Malattia Rara in Italia, documento con il quale si vogliono porre le basi di un importante lavoro, contrassegnato da scadenze periodiche.
«Con questo primo Rapporto – sottolinea Renza Barbon Galluppi, presidente di UNIAMO-FIMR – vogliamo dare un segnale forte di quanto sia necessario lavorare in rete e di quanto ancora ci sia da lavorare per fare sistema, costruendo un modello capace di rispondere ai bisogni assistenziali complessi, alle esigenze di cura personalizzata e sostenibile e alla necessità di una ricerca di qualità per le persone con Malattia Rara. Si tratta inoltre di un documento ricco di dati mai aggregati prima, che cerca anche di offrire una visione europea del settore».

La presentazione del Rapporto sarà preceduta dal saluto di alcuni autorevoli rappresentanti istituzionali, vale a dire Pierpaolo Vargiu, presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, Emilia De Biasi, presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato,Maurizio Sacconi, presidente della Commissione Lavoro e Previdenza Sociale del Senato, Vito De Filippo, sottosegretario alla Salute eTerkel Andersen, presidente di EURORDIS, l’Organizzazione Europea per le Malattie Rare.
Successivamente la parola passerà a Paola Binetti, presidente dell’Intergruppo Parlamentare per le Malattie Rare, che la cederà a propria volta a Barbon GalluppiNicola Spinelli, per la parte strettamente presentativa del Rapporto.
Seguiranno due tavole rotonde, dedicate rispettivamente alla Ricerca e alla Cura e Qualità della Vita, con la partecipazione di numerosi esponenti di Istituzioni Politiche, Amministrative, Sanitarie e di varie Società Scientifiche. (S.B.)

È disponibile il programma completo dell’incontro del 23 luglio a Roma. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Serena Bartezzati (addetto stampa UNIAMO-FIMR), serena.bartezzati@uniamo.org.

Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2015/07/21/la-condizione-delle-persone-con-malattia-rara/

22lug/150

Disabilita’: si prospetta un “autunno caldo”

Stefano - 21 luglio 2015 @ 16:07 - Diritti

Uomo disperato, con le mani sulla facciaGià qualche mese fa, su queste stesse pagine, era stato Vincenzo Gallo a sottolineare le discutibili “esternazioni” sulla disabilità, prodotte dal deputato Yoram Gutgeld, consulente del Governo alla Spending Review (“revisione della spesa pubblica”). A occuparsi ora di quelle che vengono definite come le «ennesime dichiarazioni» dello stesso Gutgeld e che fanno temere «un “autunno caldo” per la disabilità», è la FISH, la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, che in una nota sottolinea come «le anticipazioni di questi giorni su quelle che saranno le misure economiche contenute nella prossima Legge di Stabilità» sembrano ribadire ancora l’intenzione, nel quadro di un intervento sempre più ambizioso, «di colpire le prestazioni assistenziali e quelle riservate alle persone con disabilità, senza contare quelli che dovranno essere pesanti tagli anche per la Sanità. Quest’ultima, tra l’altro, aspetta ancora la revisione dei LEA (i Livelli Essenziali di Assistenza), le cui sorti sono sempre più incerte».
«E a ben vedere – prosegue la nota della FISH, riprendendo quanto ricordato inizialmente – Gutgeld non è nuovo a dichiarazioni “bellicose” verso la spesa per invalidità, quella stessa che l’allora ministro Giulio Tremonti definiva come “improduttiva”. Il retropensiero, quindi, rimane quello, nonostante la spesa sociale e la spesa per invalidità italiane siano fra le più basse d’Europa».

«Quali siano gli intenti operativi per ridurre ancora quella spesa – ci si chiede dalla Federazione – rimane un mistero: altri controlli sulle invalidità (oltre un milione negli ultimi cinque anni)? Riduzione dei beneficiari? Introduzione di nuovi criteri? In realtà si ha l’impressione che Gutgeld e il Ministero non abbiano ben chiara la dimensione e i meccanismi del fenomeno e nemmeno gli effetti e le ricadute sulle persone con disabilità e sulle famiglie italiane di azioni approssimative e avventate».

«La nostra attenzione è massimadichiara Vincenzo Falabella, presidente della FISH – ed è quasi pari alla nostra notevole perplessità. Da un lato, infatti, si esprime l’intento di rilanciare il Paese, di diminuire la pressione fiscale, di favorire l’equità, ma dall’altro si pensa a misure che colpiscono la disabilità (e quindi l’inclusione) e la stessa salute di milioni di italiani». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@fishonlus.it.

Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2015/07/21/disabilita-si-prospetta-un-autunno-caldo/