Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: id in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: std in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\themes\lightword\functions.php on line 323

Notice: Undefined index: na in D:\inetpub\webs\aixtudit\ita\wp-content\plugins\newsletter\plugin.php on line 674
ottobre « 2012 « Aixtud « associazione italiana per la tutela dei disabili e dei diritti
Aixtud
30ott/120

Nuove Tabelle di Invalidita’: inadeguate e arretrate

29 ottobre 2012 @ 10:49

Particolare di persona in carrozzinaCome anticipato nei giorni scorsi, la FISH (Federazione per il Superamento dell’Handicap) è impegnata sul fronte della revisione delle Tabelle di Invalidità Civile, rispetto alla quale è stato presentato recentemente uno schema di Decreto, che verrà presto esaminato dalla Camera, con una presumibile convocazione della stessa FISH, per un’audizione.
La puntuale analisi svolta dai tecnici della FISH sul testo del Decreto – per evidenziarne le ripercussioni che esso potrebbe avere per le condizioni di vita delle persone con disabilità – porta a una serie di giudizi categorici e inappellabili. «La Federazione – si legge infatti in un comunicato – ravvisa innanzitutto una patente violazione dei princìpi contenuti nella Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, poiché si mira a definire le patologie, senza alcun riferimento agli ostacoli e ai disagi causati alle persone dall’ambiente circostante, dall’assenza di inclusione e di pari opportunità».

In sostanza, secondo la FISH, «quel testo è stato predisposto non in funzione del diritto alla salute delle persone ma, dichiaratamente, quale strumento (inefficace) di contrasto al cosiddetto fenomeno delle “false invalidità”». In tal senso, esso viene ritenuto «uno strumento inadeguato», ma anche «arretrato scientificamente: infatti, vi si fa ancora riferimento al concetto, inventato nei primi anni del secolo scorso, di “incapacità lavorativa generica”».
E ancora, si annota che «la gran messe di nuove certificazioni specialistiche richieste comporterà un disagio per i Cittadini e un aumento di costi per il Servizio Sanitario Nazionale, dal momento che aumenteranno le visite, soprattutto per le patologie degenerative. Qui colpisce anche l’assenza di attenzione e delicatezza nei confronti dei bambini con disabilità, per i quali è previsto un identico iter e la medesima procedura che per gli adulti».
«E colpisce anche – conclude il comunicato della Federazione – la totale assenza di definizioni e orientamenti per l’individuazione dei requisiti utili alla concessione dell’indennità di accompagnamento, che per altro costituisce la maggiore voce di spesa di questo comparto, pari a 13 miliardi all’anno. Il Ministero, su questo, sembra voler continuare a lasciare “carta bianca” all’INPS».

«In questi giorni – sottolinea Pietro Barbieri, presidente della FISH – il nostro Direttivo si è riunito per definire nel dettaglio la posizione e le azioni da intraprendere. La prima è la richiesta al ministro della Salute Renato Balduzzi di ritirare il provvedimento. In caso contrario seguiremo la via dei tribunali, per contestare una norma contraria al buon senso, prima ancora che alle Convenzioni internazionali». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: ufficiostampa@fishonlus.it.


Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2012/10/29/nuove-tabelle-di-invalidita-inadeguate-e-arretrate/

23ott/120

Iscrizioni ancora aperte per quel corso sull’autismo

22 ottobre 2012 @ 10:31

Persona in ombra appoggiata a un albero, che guarda all'orizzonte il mare e un'isolaC’è ancora tempo fino al 25 ottobre, per iscriversi alla terza edizione del corso di perfezionamento denominato Tecniche comportamentali per bambini con disturbi autistici ed evolutivi globali, promosso dall’Università di Modena e Reggio Emilia e diretto daCarlo Hanau, docente della Facoltà di Scienze della Formazione nel medesimo ateneo.

«La proposta di istituzione di un Corso di perfezionamento che abbia per oggetto l’educazione e l’istruzione di bambini/e e ragazzi/e con disturbo autistico ed altri disturbi compresi nel gruppo “ICD 10” Disturbi Evolutivi Globali dello sviluppo psicologico (DEG) – si legge nel bando – è motivata dalla necessità, per gli insegnanti e per gli educatori, di acquisire conoscenze di base non superficiali sui DEG nonché competenze metodologiche indispensabili per stimolare, avviare e sostenere lo sviluppo delle capacità sociali e dell’apprendimento, in un ambiente sociale attivo e accogliente, nella prospettiva della massima inclusione di tutti i presenti nella classe. Si sottolinea come l’inclusione del bambino con DEG rappresenti un fine e non uno strumento, come solitamente avviene per gli altri bambini, e che pertanto si rende necessario anticipare il più possibile l’intervento educativo speciale, che può avere necessità di momenti di apprendimento singolo e di socializzazione graduale con i compagni».
Come sottolinea lo stesso Carlo Hanau, «si tratta, in sostanza, di un’iniziativa voluta per colmare una grave lacuna nella formazionedella maggioranza degli insegnanti e degli educatori italiani, ciò che rischia di danneggiare gravemente i bambini affetti da quelle patologie».

Come nelle edizioni precedenti – di cui anche la nostra testata si è occupata – la formula adottata è quella della formazione a distanza, con le varie lezioni ed esercitazioni che potranno essere seguite in differita, in qualsiasi momento, collegandosi con un computer in linea con il portale del corso, ove saranno resi disponibili molti materiali utili per approfondimenti (pubblicazioni, videoregistrazioni di convegni, congressi ecc.). (S.B.)

Il bando per il corso, contenente ogni informazione e anche i vari recapiti di riferimento, è disponibile cliccando qui.


Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2012/10/22/iscrizioni-ancora-aperte-per-quel-corso-sullautismo/

15ott/120

Cosa dice veramente quel Disegno di Legge

12 ottobre 2012 @ 10:10

Consiglio dei Ministri del Governo MontiIl Consiglio dei Ministri del Governo Monti

Nuovi pesanti tagli al Servizio Sanitario Nazionale, che comporteranno un’ulteriore calo qualitativo e quantitativo dei servizi. Un’altra riduzione dei trasferimenti alle Regioni, con conseguente, ulteriore compressione dei servizi ai Cittadini. Aumento di un punto delle aliquote IVA e relativa diminuzione del potere di acquisto delle famiglie. Riduzione delle aliquote più basse di tassazione IRPEF, senza tuttavia che ciò produca significativi vantaggi per i redditi più bassi, e in particolare senza portare a positivi effetti per i quasi tre milioni e mezzo di poveri del nostro Paese. E ancora, per la prima volta le provvidenze economiche riservate alle persone con disabilità vengono considerate come redditi imponibili, ciò che produrrà effetti negativi “a cascata”. Infine, l’intervento sui permessi riservati ai lavoratori che assistono un familiare con grave disabilità (esclusi i lavoratori con disabilità, i genitori o il coniuge), che in quei giorni vedranno ridotta la propria retribuzione del 50%. Un provvedimento, quest’ultimo, dall’efficacia finanziaria assai ridotta, fatto non certo secondario, anche alla luce degli intenti dell’intera Legge di Stabilità.

In estrema sintesi, è questo – così come lo riassume il Servizio HandyLex.org – il quadro non certo positivo dei provvedimenti contenuti nel Disegno di Legge di Stabilità, licenziato qualche giorno fa dal Governo, che interessano più direttamente le persone con disabilità, le loro famiglie e, più in generale, le fasce più a rischio di povertà del nostro Paese.
Si tratta di un’analisi molto ampia – quella di HandyLex.org – realizzata a tempo di record e basata sulla versione del Disegno di Legge sottoposta al Consiglio dei Ministri e sulle successive dichiarazioni di provenienza ministeriale (il testo ufficiale, infatti, verrà depositato a giorni alla Camera). Essa, quindi, potrà essere passibile di ulteriori revisioni, nel momento in cui i testi ufficiali saranno finalmente disponibili.
È comunque un’analisi – quella firmata da Carlo Giacobini, direttore responsabile di HandyLex.org – di cui raccomandiamo caldamente la lettura, anche per le “sorprese” che può riservare rispetto ai vari commenti già circolati in questi giorni. (S.B.)

L’approfondimento cui ci si riferisce nel presente testo è disponibile in HandyLex.org.


Articolo stampato da Superando.it: http://www.superando.it

URL di questo articolo: http://www.superando.it/2012/10/12/cosa-dice-veramente-quel-disegno-di-legge/